Sei in piedi di fronte a me, le braccia tese verso di me. Protesa leggermente mentre ti allaccio i polsini del bondage. Mi hai promesso che avremmo potuto fare quello che volevo per il mio compleanno. È oggi. Non sei stata molto contenta della mia scelta di fare sesso anale come regalo. È da molto tempo che cerco di prendere il tuo sedere.

Continuando a lamentarti, ti stendi a faccia in giù sul letto. Fisso le corde ai polsini e alla testiera, allargando le braccia sopra la testa. Indossi solo un paio di mutandine, che tolgo velocemente. Afferro prima una caviglia e poi l’altra e le fisso alle colonne del letto inferiori. Inizi a lamentarti, dicendomi che hai cambiato idea e di lasciarti andare.

Ti prendo i capelli e ti tiro indietro la testa. Urli quando lo faccio, aprendo la bocca per urlare. Ti metto velocemente in bocca il bavaglio e lo allaccio intorno alla tua testa. “Troppo rumore,” ti dico, mentre rilasso la testa. Continui a provare a parlare, emettendo solo rumori bavosi attraverso il bavaglio. Finalmente ti stanchi che io rida dei tuoi futili tentativi di parlare e taci. Ti bacio lentamente la schiena e poi le gambe. Mentre trascino la mia lingua lungo le tue cosce, inizi a gemere lentamente sul letto e noto gli umori che si formano nella tua fessura.

Immergo le mie dita nella tua fica. Quanto basta per ottenere i tuoi succhi. Trascino lentamente le mie dita bagnate lungo il tuo sedere. Rabbrividisci quando attraverso il tuo buco rugoso, ma continuo a muovermi. Le mie dita tracciano la zona e si fermano appena prima della tua fica. Poi torno di nuovo in cima alla fessura. Prendo più lubrificante naturale dalla tua fica e seguo di nuovo la tua fessura del culo. Solo che questa volta, mi fermo sul tuo foro posteriore e faccio delicatamente dei cerchi attorno ad esso, aumentando delicatamente la pressione mentre giro. Sento che ti rilassi momentaneamente, e metto la punta del mio dito contro il tuo sedere. Strilli intorno al bavaglio, ma è sorpresa, non dolore. Spingo lentamente il mio dito nel tuo culo. Mi fermo, lo ritiro e lo inserisco di nuovo, questa volta un po’ più in profondità. Ripeto l’invasione più e più volte finché non sono dentro con tutte le nocche. Comincio a fare movimenti circolari delicati. Man mano che i cerchi si ingrandiscono, comincio a svitare il dito dal tuo culo. Mentre mi appresto a rimuovere il mio dito, il tuo culo si alza in aria. “Unghh,” grugnisci mentre uso due dita per penetrarti. Quando ripeto il movimento di svitamento, il tuo culo si alza dal letto per tenere le mie dita dentro di te più a lungo.

Mi metto a cavalcioni sulle tue cosce e guardo la tua figa fare una pozzanghera sul letto. Spargo il mio pre-cum su tutto il mio cazzo e premo la testa contro il tuo bocciolo di rosa. Mentre aumento delicatamente la pressione, noto che stai spingendo indietro! Delicatamente, lentamente rompo il tuo sfintere. La spessa testa del mio cazzo entra nel tuo piccolo buco. Mi fermo e ti do la possibilità di adattarti alle nuove sensazioni che fluiscono attraverso il tuo corpo dai milioni di terminazioni nervose nel tuo culo. Posso sentire il tuo buco pulsare intorno al mio glande. Resisto a tutte le sensazioni che posso, prima di iniziare ad entrare più in profondità.

Un quarto dentro, e tre quarti fuori. Ripeto ancora e ancora. Lentamente, deliziosamente entro in te sempre più profondamente. Ti agiti mentre emetti suoni di un gattino, miagolando per le sensazioni insolite nel tuo sedere. Finalmente sento il tuo culo contro le mie cosce e ho la maggior parte del mio cazzo dentro di te. Inizi a fare cerchi con i fianchi e allinei il tuo stesso buco del culo.

Metto le mani sulla tua vita e premo contro il letto. Il movimento costringe il tuo culo più in alto. Spingo lentamente le palle in profondità nel tuo sedere. Impasti le lenzuola con le mani, gemi nel bavaglio e il tuo sedere si rilassa completamente! Bloccata, senza possibilità di scelta, il tuo corpo si arrende completamente alle nuove sensazioni che provengono dal tuo culetto.

Mentre ritiro il mio cazzo posso sentire il risucchio dal tuo culo. Lentamente comincio a dondolare avanti e indietro. Sono in profondità, poi mi ritiro finché la testa non esce quasi fuori, poi di nuovo dentro. Guadagno lentamente velocità mentre ti adatti all’assalto al tuo culo. Stai ululando come un gatto in calore mentre ti scopo. Posso vedere la lussuria sfrenata nei tuoi occhi, mentre mi dai il culo. Ti picchio finché le tue chiappe diventano rosse. Il letto è intriso dei tuoi succhi.

Non riesco più a trattenermi mentre esplodo nel tuo buco del culo urlante. Il tuo sfintere si serra intorno alla base del mio cazzo come un anello naturale per il cazzo. Ci vuole una pressione extra dalle mie palle per scaricare, tanto il mio cazzo viene stretto forte. Ruggisco come un leone che si accoppia e costringo il mio sperma più in profondità che posso dentro di te. Un’esplosione dopo l’altra entra nella tua parte posteriore viene accolta con fame dal tuo culo risucchiante. Le tue urla si mescolano al mio ruggito. I suoni degli animali echeggiano per la casa mentre entrambi crolliamo esausti e gli spasmi intorpiditi della mente si placano.

Sussurro: “Spero che il mio regalo non sia stato di troppo disturbo per te, dolcezza“.